ITALIAN STYLE


AROUND THE WORLD


INNOVATION


FREEDOM


LUXURY


ACCESSIBILITY


SPORT


FLOATING DOCKS


Traduzione

ASSONAUTICA mail LOGO OK

acatlogo

News

Abbiamo ultimato con grandi sforzi il montaggio delle seste e delle strutture!

In queste poche foto l’avvio della prua ed i longheroni  strutturali

Abbiamo ultimato con successo il montaggio dei correnti in carena  del Firefly 600

Abbiamo ultimato con successo il montaggio del cantiere del Firefly 600

I   Maxi ed i Super yacht

I Super Yacht sono imbarcazioni a motore o a vele di lunghezza superiore ai 24 metri  destinati al diporto o al noleggio (charter), equipaggiati in modo da offrire il massimo comfort ai loro ospiti .Per la loro tipologia e dimensione possono essere ospitati solo in strutture portuali con caratteristiche e servizi specifici. Basti pensare al pescaggio di tali unità che spesso richiedono fondali in banchina superiori ai 7 mt, per non considerare l’assorbimento elettrico necessario alla gestione degli impianti di bordo che richiede 100 amp per unità.La crescente richiesta di posti barca e di servizi di manutenzioni e di raddobbo da parte di comandanti, armatori e brokers di barche di grandi dimensioni. che ci segnalano da alcuni anni, ci ha fatto pensare alla possibilità’ creare una situazione di sinergie operative al fine  di utilizzare le molte strutture presenti sul territorio per poter soddisfare le richieste di questa fascia di mercato che in controtendenza continua a manifestare una vivida presenza nel Mediterraneo .La crescente richiesta di equipaggi qualificati e specializzati alla gestione ed alla conduzione di barche di grandi dimensioni, ci fa’ pensareallo splendido lavoro che l’ismef sta compiendo in questo settore. I segnali che arrivano dal mondo della cantieristica e dell’ormeggio ci fanno sempre più convinti che un’azione sinergica aiuterebbe molte aziendi di servizi avanzati a resistre ed addirittura crescere in barba alla tendenza nazionale.Tale convincimento si basa sull’esperienza diretta che ci ha portato  negli ultimi 10 anni ad  entrare in contatto con il mondo dei Megayacht che sempre piu’ numerosi richiedono ormeggi e servizi durante tutto l’arco dell’anno. Le esigenze piu’ frequentemente manifestate sono state:

  • Possibilità di alaggio fino a 1000 ton di stazza;
  • Interventi tecnici a bordo su impiantistica altamente sofisticata;
  • Interventi tecnici a bordo per riverniciature con materiali usati nel campo dell’aeronautica;
  • Personale di bordo altamente qualificato con mansioni di comando , direzione macchine, fino ai servizi di sala e cabina.
  • Personale di bordo specializzato nella conduzione di barche a vela;
  • Servizio di catering ed approvvigionamenti di bordo;
  • Servizio di bunkeraggio SIF;
  • Collegamenti con elicottero dagli Aeroporti Internazionali al porto;
  • Richiesta di servizio di tour operator per accompagnamento di gruppi ospiti su imbarcazioni da charter;
  • Richiesta di servizi di lavanderia  per imbarcazioni da charter:
  • Richiesta di ristorazione di alta cucina;
  • Richiesta di noleggio auto di lusso.

 

Tutto cio’ è volto a dimostrare come il mercato del Superyacht potrebbe sviluppare un indotto di ampia portata sul  nostro territorio, come del resto riscontrabile dalle esperienze della Spagna, della Francia e di Malta che rappresentano i Poli di riferimento della Nautica maggiore nel Mediterraneo.

Nasce la prima rete di imprese finalizzata ad offire servizi avanzati per Maxi  e Mega Yacht nel Golfo di Gaeta.Con il preziosissimo supporto di Confidustria Latina si sta creando una risposta concreta ai fruitori delle grandi barche da diporto pensando in maniera trasversale a tutti i possibili servizi necessari dai trasporti al Bunkeraggio passando per il refit ed il manteinance.

Conclusa positivamente la missione in Brasile

Insieme ad altre circa 230 aziende italiane, selezionate tra le 700 che hanno aderito al progetto, la Dynaship Yacht Design ha partecipato ad una mission in Brasile promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con le Regioni, con il supporto dell’Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e la partecipazione al Sistema Camerale.

La mission, svoltasi dal 21 al 24 maggio 2012 ha previsto il coinvolgimento di aziende che operano nei settori Aerospazio, Agroalimentare, Agroindustria, Automotive, Contract, Edilizia, Energia, Housing sociale, Legno-Arredo, Logistica, Meccanica, Nautica e Sistema Moda.

Nel corso di intensissimi incontri con autorità ed aziende locali, le aziende italiane hanno avuto modo di visitare i corrispettivi poli industriali presenti in varie città del Brasile tra cui San Paolo, San Josè Dos Campos, Curitiba, Santos e Belo Horizonte.

Nel corso della mission sono stati siglati importantissimi protocolli con le autorità brasiliane che vogliono aprire la strada alle aziende italiane che vogliano intraprendere joint-venture con partner locali.

Di seguito il Memorandum d´intesa tra Italia e Brasile per il settore della nautica.

Siglato accordo con la “Marine Building & Services S.r.l.” per la rappresentanza sul mercato brasiliano

La Dynaship Yacht Design è lieta di comunicare che nei giorni scorsi è stato siglato un accordo con la “Marine Building & Services S.r.l.” di Gaeta per la rappresentanza di quest’ultima sul mercato brasiliano.

La “Marine Building & Services S.r.l.” si è inserita già da alcuni anni nel settore della produzione di pontili galleggianti e nella fornitura di servizi integrati per la nautica.

Lo scopo principale di questa joint venture è proprio quello di fortificare il settore della progettazione e consegna chiavi in mano di servizi per la portualità.

In particolare, la società, è in grado di offrire la posa in opera di sistemi di ormeggio completi di ancoraggi, corpi morti e catenarie.

Il 7 ottobre 2011 si è svolta a Genova preso il Salone Internazionale della Nautica l’Assemblea annuale ed elettiva di Aspronadi.

Il 7 ottobre 2011 si è svolta a Genova preso il Salone Internazionale della Nautica   l’Assemblea annuale ed elettiva di Aspronadi .

Giovanni Ceccarelli, già Presidente nello scorso biennio  è stato riconfermato all’unanimità e con lui gran parte del Consiglio direttivo che per il prossimo biennio sarà composto da Attilio Albeggiani, Pierpaolo De Cesari, Franco Gnessi, Giovanni Maria Grasso, Davide Tagliapietra con il nuovo ingresso di Francesco Baratta e Davide Zerbinati che ha preso il posto di Maela Lenci e Fabrizio De Santis che invece ha ottenuto la carica di Sindaco insieme a Roberto Nicolucci.

All’entrata in vigore del nuovo Consiglio nel  prossmo Gennaio  verranno assegnate le cariche di Vice Presidente , Segreterio e vice Segretario  Generale e Tesoriere.

Sono stati eletti anche  i Probiviri Sergio Abrami, Aldo Gatti, Andrea Vallicelli.

Questi due anni sono stati di intenso lavoro per tutti riportando in auge l’associazione : si è riveduto completamente lo Statuto, sono state create le Commissioni , si è dato inizio all’aggiornamento del Corso di Progettazione Navale per corrispondenza , il Presidente è stato affiancato in incontri importanti quali i rapporti con UCINA ed i nuovi soci, si è fatta molta informazione sulle attività e si sono svolti diversi convegni, mentre la segreteria è stata molto attiva nelle comunicazioni ai soci.

Il nuovo biennio vede come sempre attivo l’interesse verso la cultura e verso i giovani che attenderanno fino al febbraio  2013 per la seconda edizione di Diporthesis che è stata annunciata in occasione di una conferenza dedicata.

Durante l’assemblea è stato ospite il com. Ardito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha ribadito  che ASPRONADI  “ …a prescindere dai riconoscimenti di carattere giuridico , possa comunque rappresentare un importante punto di riferimento della particolare categoria di personale tecnico,  visto che detta associazione  , senza soluzione di continuità dal 1973 ad oggi  ha continuato a sviluppare una serie di iniziative e progetti spesso con la partecipazione di soggetti istituzionali e del mondo accademico …”

Quest’anno Aspronadi ha ottenuto un importante spazio da parte di UCINA al Salone Internazionale di Genova di  quasi 180mq , a testimonianza della volontà di fare squadra per il sistema nautica da diporto con le altre associazioni sul territorio di rilevanza .

All’interno dello stand  si sono svolti i 5 convegni dalle più differenti tematiche : dai consigli per la gestione legale di un progetto, alle innovazioni tecnologiche, alle novità nel campo dell’ecosostenibilità, alla illustrazione di progetti di importanti professionisti quali Brunello Acampora, Andrea Vallicelli, Massimo Paperini, Giovanni Zuccon, Giovanni Ceccarelli.

I convegni sono stati seguiti con interesse e per questo intendiamo riproporli ancora in altre occasioni.

Auguriamo a tutto il nuovo  Consiglio Direttivo  di proseguire ancora con la stessa energia e le tante iniziative che ci hanno fatto registrare l’ingresso di molti nuovi e vecchi soci, ma soprattutto hanno stimolato la presenza e la partecipazione di illustri colleghi che hanno voluto dedicare il loro tempo alle nostre attività.